Come funziona LIFT?

Le scuole interessate ad attuare un progetto LIFT prendono contatto con il centro di competenze di Berna, al fine di diventare partner locali.

Superata questa prima tappa, viene creato un gruppo di lavoro, costituito idealmente da uno o due insegnanti, dalla direzione della scuola, da rappresentanti del mondo del lavoro e dalle autorità comunali/locali. Questo gruppo di lavoro organizza, pianifica e segue il progetto locale LIFT, assicurando i finanziamenti necessari al suo sviluppo. Inoltre, il gruppo di lavoro nomina le persone responsabili dei moduli di accompagnamento dei giovani e della coordinazione dei posti di lavoro settimanali.

I moduli di accompagnamento sono rivolti agli allievi che formano il gruppo LIFT. Prima che i giovani si rechino per la prima volta in azienda sono previsti alcuni incontri (3 o 5); lavorano dunque con il modulo di introduzione nel quale è spiegato il progetto, ciò che apporta loro e come devono prepararsi. In seguito, si riuniscono una volta alla settimana o ogni due settimane e viene presentato loro il modulo centrale, che concerne i posti di lavoro, al fine di accompagnarli e di sostenerli al meglio in questa esperienza. A seconda dei bisogni che emergono, sono a disposizione dei moduli di accompagnamento complementari che trattano diversi temi. Questi incontri permettono ai giovani di condividere le loro esperienze sui posti di lavoro settimanali, ottimizzando, quando sono in quarta media, le loro ricerche del posto di apprendistato.

Di solito sono gli insegnanti che si occupano dei moduli di accompagnamento. A volte se ne occupano altre persone (pensionati, pedagoghi, orientatori professionali,…). Il centro di competenze LIFT mette a disposizione delle scuole i moduli di accompagnamento e offre ai docenti una spiegazione concreta e un’introduzione ad essi.

I giovani che s’impegnano in un progetto LIFT frequentano un posto di lavoro settimanale, recandosi in un’azienda della loro regione ogni settimana, per 2-4 ore (massimo 3 ore al giorno), fuori dall’orario scolastico. Le aziende li accolgono per un periodo minimo di tre mesi, rinnovabili o no. Versano loro un piccolo compenso, che va dai 5 agli 8.- franchi l’ora, per i compiti svolti.

I lavori devono essere adatti alla loro età e permettere loro di familiarizzare con il mondo del lavoro. I giovani che si recano nei posti di lavoro settimanali sono preparati e accompagnati durante tutto il percorso dai professionisti responsabili della coordinazione del progetto locale. Questi professionisti assicurano anche un legame con le aziende per il monitoraggio e i bilanci che vengono effettuati.

L’équipe di ogni progetto locale LIFT crea progressivamente una rete di aziende locali che accolgono i giovani settimanalmente. La persona responsabile della coordinazione di questi posti di lavoro prepara e accompagna i giovani che partecipano a LIFT e resta a disposizione delle aziende partner in caso di domande e/o problemi.