Che cos’è LIFT?

LIFT è un progetto di prevenzione dei rischi di non inserimento professionale alla fine della scolarità obbligatoria. Si rivolge agli allievi che non hanno delle buone condizioni di partenza per riuscire ad integrarsi nel mondo del lavoro. È proposto alle scuole medie di tutta la Svizzera.

L’elemento principale che facilita questo futuro inserimento è l’avvicinamento al mondo professionale tramite posti di lavoro settimanali. I giovani che partecipano a LIFT si recano in un’azienda della loro regione, qualche ora a settimana, al di fuori dell’orario scolastico. Parallelamente, gli allievi LIFT sono preparati, accompagnati e monitorati da una persona di riferimento, al fine di ottimizzare questa sensibilizzazione al mondo professionale.

L’organizzazione, lo sviluppo, l’attuazione, il finanziamento e il monitoraggio di tutto il progetto locale LIFT sono di competenza delle scuole che hanno deciso di aderire al progetto LIFT. Ogni scuola si circonda di autorità competenti (comuni, insegnanti, associazioni, ecc.) che possano aiutarla nello sviluppo e nel mantenimento del proprio progetto locale. Ad ogni tappa del progetto, le scuole sono sostenute ed accompagnate dal centro di competenze LIFT.

Il progetto LIFT è proposto, dalla fine del 2° anno di scuola media, a quei giovani che non hanno delle buone condizioni di partenza (pochi contatti sociali, risultati scolastici scarsi, mancanza di motivazione,…) e che rischiano di avere dei problemi ad inserirsi nel mondo del lavoro attraverso una formazione professionale.

La partecipazione al progetto LIFT è volontaria, ma una volta preso l’impegno, i giovani vi partecipano fino alla fine della loro scolarità obbligatoria. I giovani interessati, così come i loro genitori, sono informati fin dall’inizio sulle condizioni di partecipazione al progetto. Va notato che, benché la partecipazione al progetto sia volontaria, essa richiede un investimento personale del giovane importante e durevole.

Attraverso la partecipazione al progetto LIFT regolare e a lungo termine, i giovani possono sviluppare le loro capacità sociali e professionali ed acquisire un’esperienza pratica. Potranno così far valere queste competenze nelle loro ricerche di un posto di apprendistato e beneficeranno di un certificato di partecipazione al progetto LIFT che servirà a completare il loro dossier di candidatura.

  • Sensibilizzazione precoce dei giovani al mondo del lavoro;
  • Sviluppo e acquisizione di competenze sociali e professionali;
  • Diminuzione dei “tempi morti”: ripetizione dell’ultimo anno senza uno scopo, rottura del contratto di apprendistato, anno di pausa,…
  • Incoraggiamento delle reti locali tra le scuole e le aziende;
  • Rafforzamento dell’autostima attraverso esperienze positive e lo svolgimento di un lavoro pratico;
  • Riduzione del tasso di disoccupazione dei giovani.